Ente Olivieri Pesaro

LINGUA E PAROLA (italiana)

Cinque conferenze

 

ottobre/novembre 2015
auditorium di palazzo Montani Antaldi (g.c.), ore 18,00
piazza Antaldi, 2 – Pesaro

 

Sabato 17 ottobre 2015 alle 18,00 nell'auditorium della Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro,

Paolo Albani terrà una conferenza dal titolo La letteratura come gioco combinatorio.

 

Si tratta del primo appuntamento di Lingua e parola (italiana), un ciclo di incontri che, lungo la traccia aperta anni fa dal Salone della Parola, mette al centro la lingua italiana indagandola su molteplici fronti: quello letterario (Giuseppe Patota proverà con dimostrazioni sul campo perché la lingua di Dante, Petrarca e Boccaccio abbia meritato all'italiano la qualifica di “lingua più bella del mondo”), quello ideologico (Gian  Mario Anselmi illustrerà la stretta connessione fra la potenza delle idee e l'efficacia dello stile in Machiavelli), quello storico (Valeria Della Valle presenterà, anche attraverso l'uso di materiale documentario d'epoca, la campagna linguistica fascista e i suoi sforzi per fare dell'italiano una “lingua di regime”). Apre la rassegna un intervento di Paolo Albani, studioso di letteratura potenziale e a sua volta scrittore potenziale, che, sulla scia degli esperimenti di Queneau, ci introdurrà alle sfide della scrittura costretta e allo stesso tempo stimolata da vincoli preordinati. In chiusura, un'incursione nell'universo neurolinguistico: Valentina Bambini ci spiegherà le radici biologiche dei significati e i meccanismi che ne regolano la creazione.
Un'occasione, dunque, composita e variegata, per conoscere, riscoprire e valorizzare, nei suoi aspetti teorici e nelle sue manifestazioni storiche, un patrimonio di cui tutti siamo ricchi.

L’Ente Olivieri e gli Amici della Biblioteca Oliveriana ricordano con affetto Alberto Bardadoro, la cui ultima opera grafica sono stati il manifesto e la cartolina del ciclo Lingua e parola (italiana).

 

Paolo Albani, poeta visivo e scrittore, dirige «Tèchne», rivista di bizzarrie letterarie e non. Membro dell’Oplepo (Opifico di Letteratura Potenziale), è autore di tre stravaganti (e fortunate) enciclopedie pubblicate da Zanichelli: Aga magéra difúra. Dizionario delle lingue immaginarie (1994; Les Belles Lettres 2001); Forse Queneau. Enciclopedia delle Scienze Anomale (1999) e Mirabiblia. Catalogo ragionato di libri introvabili (2003); e dei libri di racconti Il sosia laterale e altre recensioni (Edizioni Sylvestre Bonnard 2003) e La governante di Jevons. Storie di precursori dimenticati (Campanotto 2007); fra le sue pubblicazioni: Dizionario degli istituti anomali nel mondo (Quodlibet, Compagnia Extra, 2009); Manualetto pratico ad uso di coloro che vogliono imparare a scrivere il meno possibile (FUOCOfuochino 2010); Dal buco della letteratura (FUOCOfuochino 2012); I mattoidi italiani (Quodlibet, Compagnia Extra, 2012); Spiritello cattivo (FUOCOfuochino 2013); Fenomeni curiosi (Quodlibet, Note azzurre, eBook, 2014).

Questi gli appuntamenti dell’intero ciclo:

Sabato 17 ottobre 2015: Paolo Albani, scrittore, Opificio di Letteratura Potenziale
La letteratura come gioco combinatorio

Sabato 24 ottobre 2015: Giuseppe Patota, Università di Siena-Arezzo
La grande bellezza dell'italiano: Dante, Petrarca e Boccaccio

Sabato 31 ottobre 2015: Gian Mario Anselmi, Università di Bologna
Le parole di Machiavelli

Venerdì 6 novembre 2015: Valeria Della Valle, Università di Roma La Sapienza
Me ne frego: il fascismo e la lingua italiana

Venerdì 13 novembre 2015: Valentina Bambini, IUSS Pavia
Linguaggio e cervello: le basi materiali dei significati

 

A cura di Chiara Agostinelli e Marcello Di Bella

 

con il patrocinio di
Regione Marche, Provincia di Pesaro e Urbino, Comune di Pesaro, Università degli Studi di Urbino, Ufficio Scolastico Regionale per le Marche, Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro

 

in collaborazione con
Ufficio Scolastico Provinciale di Pesaro e Urbino

 

Gli insegnanti e gli studenti che lo richiedano potranno registrare la loro presenza agli incontri: al termine del ciclo verrà rilasciato un attestato di partecipazione.

 
© 2005-2018 Ente Olivieri Pesaro - Gestito con docweb - [id]