Ente Olivieri Pesaro

Cina: le parole idee

Ente Olivieri / Biblioteca e Musei Pesaro
“Salone della parola” IV 2013
220° anniversario della Biblioteca Oliveriana

Memoria, intelligenza, parola

Altrove

Venerdì 27 settembre, ore 17.30
Sala consiliare della Provincia di Pesaro e Urbino
Mario Cannella (Lessicografo), Marina Timoteo (Direttrice Istituto Confucio, Università di Bologna)

 

Cina: le parole idee

Venerdì 27 settembre alle 17.30 nella Sala consiliare della Provincia di Pesaro e Urbino (viale Gramsci 4) avrà luogo un nuovo appuntamento dell’edizione 2013 del Salone della parola.
Si tratta di un piccolo avvicinamento, in realtà affidato a due personalità, Mario Cannella e Marina Timoteo, di notevole rilievo culturale, alle radici di un mondo gigantesco che oggi sembra tanto vicino, ma i cui tratti originari e riposti forse non sono diffusamente conosciuti: una iniziativa che si spiega in un  contesto che si occupa di parole, del loro significato, della loro comprensione.

Cina: le parole idee è infatti il titolo di una conversazione che si pone lo scopo di suggerire qualche spiraglio per osservare i caratteri di una lingua, di una scrittura e di una cultura antichissimi che probabilmente sono occultati dal grande dinamismo industriale, economico e finanziario di un grande Paese che si avvicina a contare un miliardo e mezzo di abitanti.
Lo spunto deriva dalla recente (dicembre 2012) circostanza che vede a Pechino consegnato a Ivano Dionigi, Rettore Magnifico dell’Università degli Studi di Bologna (nonché pesarese) dalla Signora Liu Yandong, Consigliera di Stato della Repubblica Popolare Cinese, il premio per il miglior Istituto Confucio 2012.
L’Istituto, intitolato al grande pensatore dell'antica Cina, sorto sulla base di un accordo di cooperazione scientifica, culturale ed accademica fra l’Università di Bologna e l’Università Renmin di Pechino, è stato istituito nel 2009 ed è diretto dalla prof.ssa Marina Timoteo. E' un organismo tramite cui il Paese del Dragone promuove nel mondo lo studio e la diffusione della sua lingua e della sua cultura.
Inoltre è da sottolineare che anche a Pesaro, nella sezione distaccata della Facoltà di Lingue e Letterature straniere dell’Università degli Studi di Urbino, è attivo da diversi anni un corso di lingua e letteratura cinese.

Mario Cannella è nato a Trieste, dove si è laureato presso la Facoltà di Lettere e Filosofia con una tesi in letteratura italiana. Dagli anni Sessanta si è trasferito a Milano, dedicandosi all’insegnamento.
Ha vissuto per due anni (1979-1980) in Cina dove è stato l’autore italiano del dizionario italiano-cinese edito dall'Università di Lingue Straniere n. 1 di Pechino. Dal 1983 collabora con la casa editrice Zanichelli presso la quale ha pubblicato il Primo Zanichelli, vocabolario italiano, giunto ormai alla quinta edizione, rivolto ai più giovani e a chi si è da poco accostato alla nostra lingua. Ha curato numerose edizioni del vocabolario Zingarelli edizione minore. Soprattutto si occupa, a partire dal 1995, dell’edizione maggiore dello Zingarelli, come autore di vari interventi lessicografici, responsabile della revisione e dell’aggiornamento annuale del dizionario e, negli ultimi anni, della scelta e delle definizioni dei neologismi.
È autore di Idee per diventare lessicografo, Zanichelli 2010, presentato nella edizione 2011 del Salone della parola.

Marina Timoteo è docente ordinario di Diritto privato comparato e Diritto dei paesi asiatici presso l’Università di Bologna. È Direttrice dell’Istituto Confucio di Bologna. Collabora con diversi progetti di cooperazione sino-europea, a supporto dell’attività delle aziende europee che operano in Cina. Vive a Bologna. Tra le sue ultime pubblicazioni: Environmental law in action. EU and China perspectives, Bononia University Press, 2013; La difesa di marchi e brevetti in Cina. Percorsi normativi in un sistema in transizione, Torino, Giappichelli, 2010; Il contratto in Cina e Giappone nello specchio dei diritti occidentali, Padova, Cedam, 2004; Le successioni nel diritto cinese. Evoluzione storica ed assetto attuale, Milano, Giuffrè, 1994.
Nel 2012 coordina, per l'Università di Bologna, il progetto “The capacity building of environmental justice and guarding environmental rights in Western China” nell'ambito dell'Europeaid “Eu-China environmental governance programme -EGP”. Il progetto, dopo aver superato positivamente le fasi di selezione, nel novembre 2012 ha preso avvio per una durata dell'azione di 24 mesi.
Dal 2008 è responsabile didattica del modulo “European private law” nel programma di Master of European and International Law presso la China-Europe School of Law di Pechino.

 

Il Salone della parola è ideato e organizzato dalla Biblioteca Oliveriana di Pesaro.

Sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica; con il patrocinio e la partecipazione della Presidenza della Assemblea legislativa della Regione Marche, della Provincia di Pesaro e Urbino, del Comune  di Pesaro, della Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro, della Soprintendenza archeologica delle Marche e dell’Ufficio scolastico provinciale; con il patrocinio della Università degli Studi di Urbino; con la collaborazione del Centro Studi “La  permanenza del classico” della Università di Bologna; con la partecipazione della Associazione “Amici della Biblioteca Oliveriana”, dell’Archeoclub d’Italia - Sezione di Pesaro, della Associazione “Salviamo il Centro Storico” e della Società pesarese di studi storici.

 

Info: Biblioteca Oliveriana Pesaro, tel. 0721 33344, fax 0721 370365, bibio.oliveriana@provincia.ps.it facebook: Salone della parola

 
© 2005-2021 Ente Olivieri Pesaro - Gestito con docweb - [id]