Ente Olivieri Pesaro

Grammatiche: esempi di scrittura

 Cinque lezioni di Paolo Teobaldi

"Salone della parola IV/2013"

Pesaro, Sala Consigliare della Provincia di Pesaro e Urbino ore 17

GRAMMATICHE: ESEMPI DI SCRITTURA

Cinque lezioni di Paolo Teobaldi

Sono aperte presso la Biblioteca Oliveriana di Pesaro (via Mazza 97) le iscrizioni per un ciclo di cinque lezioni a numero chiuso tenute da Paolo Teobaldi che si svolgeranno presso la Sala Consiliare della Provincia di Pesaro e Urbino.
Le lezioni si svolgeranno di sabato a partire dal 16 novembre.

Si tratta di un nuovo nodo o snodo dell’itinerario culturale proposto dal Salone della parola 2013 il cui intento consiste nella attenzione critica a tutte le forme  di produzione e diffusione di testi, a partire da quelli parlati e scritti."Un minicorso in cinque lezioni – dice Teobaldi - non tanto di scrittura creativa quanto piuttosto di lettura e di ascolto creativi, per mettere a fuoco e imparare dai Maggiori alcuni fondamentali della scrittura: fondamentali che, sopraffatti come siamo dalla televisione e dai nuovi media, corriamo il rischio di dimenticare.Una carrellata non pedante su una serie di exempla tratte/i dai classici anche contemporanei; su regole suggerite (talvolta consapevolmente infrante) dai Maestri; che oltre alle pagine scritte presentano e analizzano materiali sonori curiosi, di diversa natura, dall’opera alla canzonetta.Un modo intelligente per continuare a studiare, per leggere autori nuovi; per rileggere e riascoltare gli autori più amati”.

Paolo Teobaldi, nato nel 1947 a Pesaro dove vive e scrive, traduttore, copywriter e insegnante di italiano (e di “scrittura creativa”) è tra i soci fondatori de Il Gusto dei Contemporanei. Come narratore ha pubblicato Scala di Giocca (EDES, Cagliari, 1984) e, per le edizioni e/o di Roma, Finte. Tredici modi per sopravvivere ai morti (1995), La discarica (1998), Il padre dei nomi (2002) – nello stesso anno vincitore del Premio Frontino-Montefeltro -, La badante. Un amore involontario (2004), Il mio manicomio (2007) e quest’anno Macadàm. I suoi libri sono stati tradotti in diverse lingue. 

Questo il programma:

 

Sabato 16 novembre
IL VOCABOLARIO / DIZIONARIO
Istruzioni per l’uso

Sabato 23 novembre
PAROLE E MUSICA
Fortini, Calvino, Eco, Roversi e altri “parolieri”

 

Sabato 30 novembreTRADURRE ED ESSERE TRADOTTIesempi da Melville, Levi, Bianciardi et al.

 

Sabato 7 dicembreDA PASQUALÓN A SAN BERNARDINOa proposito di Abbasso i critici, una poesia di Pasqualòn 

Sabato 14 dicembre
PER UN USO CAUTO DI  FIGURE RETORICHE
iperbole, accumulazione, sineddoche, onomatopea, ecc.

 

Durata delle lezioni con approfondimenti: un’ora e mezza.
Il corso è a numero chiuso limitato a 70 persone.

L’iscrizione è subordinata al versamento di una quota individuale di euro 50 (30 per docenti, studenti e soci “Amici della Biblioteca Oliveriana”) a titolo di contributo spese, da versarsi presso gli uffici della Biblioteca Oliveriana.
L’accettazione seguirà l’ordine di iscrizione. Sarà rilasciato a richiesta un attestato di frequenza.

 

Il Salone della parola 2013, nel cui contesto sono inserite queste lezioni, è ideato e organizzato dalla Biblioteca Oliveriana di Pesaro.

Sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica; con il patrocinio e la partecipazione della Presidenza dell’Assemblea legislativa della Regione Marche, della Provincia di Pesaro e Urbino, del Comune di Pesaro, della Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro, della Soprintendenza archeologica delle Marche e dell’Ufficio scolastico provinciale; con il patrocinio dell’Università degli Studi di Urbino; con la collaborazione del Centro studi “La permanenza del classico” dell’Università di Bologna; dell’Associazione “Amici della Biblioteca Oliveriana”, dell’Archeoclub d’Italia - sezione di Pesaro, dell’Associazione “Salviamo il Centro storico” e della Società pesarese di studi storici.

Info: Biblioteca Oliveriana, tel. 0721 33344; biblio.oliveriana@provincia.ps

 
© 2005-2021 Ente Olivieri Pesaro - Gestito con docweb - [id]