Ente Olivieri Pesaro

Le raccolte Oliveriane

Il patrimonio bibliografico della Biblioteca Oliveriana,è costituita in buona parte da donazioni che, nel corso dei 220 anni di vita, sono state offerte all'Ente Olivieri.

Il nucleo più importate, e quello da cui si origina la biblioteca stessa, è quello del suo fondatore Annibale Abati degli Olivieri Giordani che, con testamento del 1756, donò tutti i suoi averi alla città di Pesaro, proprio con la volontà di costituire una pubblica biblioteca.

Accanto a questo fondo va sicuramente menzionato quello di Giovanni Battista Passeri, amico e collaboratore di Olivieri, che volle unire le proprie collezioni librarie e documentarie a quelle dell'Olivieri.

Da allora si sono succeduti altri importanti lasciti che hanno arricchito in modo consideravole le raccolte della biblioteca.

Attualmente si sta lavorando alla ricostituzione dei fondi che, per vari motivi pratici e organizzati, sono stati disgregati in passato.

 

La donazione Picciola [link]


© 2005-2017 Ente Olivieri Pesaro - Gestito con docweb - [id]