Ente Olivieri Pesaro

Introduzione alla lettura di documenti antichi

sette lezioni di Paleografia e Diplomatica
a cura di Anna Falcioni

Pesaro, Provincia di Pesaro e Urbino
via Gramsci 4


Presso la Biblioteca Oliveriana di Pesaro sono aperte, a partire da lunedì 3 dicembre, le iscrizioni a un ciclo di sette lezioni dedicate alla lettura di documenti antichi che saranno tenute da Anna Falcioni, docente di Storia Medievale nella Università degli Studi di Urbino: sette lezioni a cadenza settimanale che si terranno presso la sede dell'Amministrazione Provinciale di Pesaro e Urbino (via Gramsci, 4) a partire dall’11 gennaio 2013, alle ore 17,00.
L’Oliveriana vanta un patrimonio ingentissimo di documenti manoscritti antichi talora, come nel caso di codici miniati o delle pergamene diplomatiche, di eccezionale valore storico artistico.
Nello stesso tempo non da oggi l’Ente Olivieri, il soggetto gestore della Biblioteca, si preoccupa di valorizzare questi beni, attraverso la loro conoscenza e comprensione le più ampie possibili.
Aggiungiamo anche che, dato il contenuto della iniziativa, strettamente legato alle forme linguistiche espresse in ogni tempo, l’iniziativa si configura come aspetto della attività permanente del Salone della parola, il festival della filologia che nel 2013 celebrerà il quarto anniversario dal suo inizio.
Il breve corso potrebbe intitolarsi, sulla falsariga delle lezioni di latino di Vittorio Ciarrocchi, già sperimentate con vasto successo, "Paleografia e diplomatica quasi per gioco" per significare un modo divertente e leggero, senza per questo mancare di rigore scientifico, specialmente rivolto ai più giovani, di avvicinarsi allo studio della storia della scrittura antica, in modo particolare medievale, manoscritta e non, e alla capacità di saper riconoscere l’autenticità del documento preso in esame.
In sette lezioni, Anna Falcioni si proporrà non solo di illustrare i luoghi e gli strumenti per l’accesso concreto ai documenti, le tecniche per far capire il testo manoscritto in lingua moderna, ma anche di comprendere il legame tra l’attività di chi scriveva nel passato e tutti gli aspetti dell’esistenza allora connessi a tale attività.
Le lezioni possono essere seguite da tutti, anche da coloro che a scuola non hanno avuto l’occasione di studiare la paleografia e la diplomatica: perciò, dopo un accenno alla epigrafia antica, si farà un breve excursus sulla scrittura latina medievale, partendo dalle varie forme di grafica (sec. VI)  fino alla scrittura umanistica e cancelleresca (sec. XV), a quella rinascimentale, seicentesca e settecentesca, di cui la Biblioteca Oliveriana offre innumerevoli esempi. Chi vorrà approfondire, in biblioteca non avrà che l’imbarazzo della scelta tra le migliaia di documenti manoscritti presenti.

Anna Falcioni insegna Storia Medievale alla Facoltà di Lettere e Filosofia presso l’Università degli Studi di Urbino “Carlo Bo”. Fa parte del comitato scientifico del Centro Studi Malatestiani di Rimini, quale coordinatrice della collana “Storia delle Signorie dei Malatesti” ed è responsabile storico dello scavo archeologico di Montecopiolo. Ha condotto ricerche documentarie negli archivi italiani e stranieri, ha partecipato a convegni nazionali ed internazionali; ha pubblicato un centinaio di saggi e articoli riguardanti le Signorie dei Malatesti e dei Montefeltro. Sul medesimo ambito di ricerca, Malatesti e Montefeltro, ha al suo attivo 50 volumi monografici, comprese le curatele. Collabora con l’Enciclopedia Italiana-Treccani e con diverse Associazioni culturali italiane e straniere in seno alle quali ha portato suoi particolari contributi.
È vicepresidente dell’Accademia Fanestre e deputato della Deputazione di storia patria per le Marche. Ha curato la sezione documentaria delle mostre internazionali su Bartolomeo Corradini (Fra’ Carnevale) e il Rinascimento a Urbino (Urbino 2005); su Gentile da Fabriano e l’altro Rinascimento (Fabriano 2006); su Raffaello Sanzio e Urbino (Urbino 2009), su Federico di Montefeltro, Battista Sforza, Elisabetta Gonzaga (Urbino 2010).

Le lezioni avranno luogo nella Sala delle colonne di Palazzo Montani Antaldi, via Passeri 72,  Pesaro.
Durata delle lezioni con approfondimenti: circa un’ora e mezza.
Il corso è a numero chiuso limitato a 45 persone.
L’iscrizione è subordinata al versamento di una quota individuale di euro 50 (40 per iscritti alla Associazione “Amici della Biblioteca Oliveriana”  e 30 per gli studenti) a titolo di contributo spese, da versarsi presso gli uffici della Biblioteca Oliveriana.
L’accettazione seguirà l’ordine di iscrizione. Sarà rilasciato a richiesta un attestato di frequenza.

L’iniziativa è organizzata dalla Biblioteca Oliveriana
con il patrocinio di
Provincia di Pesaro e Urbino, Comune di Pesaro, Università degli Studi di Urbino, Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro
in collaborazione con
Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Ufficio Territoriale per la provincia di Pesaro e Urbino
con la partecipazione di
Banca dell’Adriatico

Biblioteca Oliveriana Pesaro
0721-33344
biblio.oliveriana@provincia.ps.it

 
© 2005-2021 Ente Olivieri Pesaro - Gestito con docweb - [id]