Ente Olivieri Pesaro

I disegni dell'Oliveriana

Federico Barocci - Studi di mezza figura e di gambe con panneggio

La collezione degli 803 disegni conservati presso la Biblioteca Oliveriana costituiscono la preziosa raccolta realizzata dal marchese Antaldo Antaldi e ceduta alla stessa biblioteca dal nipote Ciro Antaldi Santinelli. Furono ritrovati solo nel 1922 e in quell'occasione fu redatto un inventario sommario che ne evidenziò la provenienza prevalentemente marchgiana, emiliana e toscana e la datazione dalla fine del quattrocento a tutto il settecento. Tra gli artisti presenti particolare rilievo riveste Federico Barocci e la sua bottega, ma non si possono trascurare presenze quali quelle di Claudio Ridolfi, Timoteo Viti, Guido Reni, Simone Cantarini e Giannandrea Lazzarini. Particolare rilevanza ha il disegno di Raffaello Sanzio, unico autografo raffaellesco rimasto nella ricca collezione Antaldi, raffigurante una figura acefala sul recto ed una figura maschile nuda sul verso.

Pubblicazioni

Da Raffaello a Rossini. La Collezione Antaldi; i disegni ritrovati, Anna Forlani Tempesti, Grazia Calegari. Regione Marche - Centro Beni Culturali, 2001

 
© 2005-2019 Ente Olivieri Pesaro - Gestito con docweb - [id]